A cura di Stefano Zampieri
responsabile di Zona Filosofica

lunedì 18 luglio 2016

Un esercito di filosofi praticanti

Non ci sentiamo affatto orfani del "grande filosofo", ciò che ci manca è piuttosto l'esercito dei tanti filosofi praticanti, coloro che infliggono a loro stessi la dolce pena del pensiero, coloro che vivono la filosofia in strada, nella vita, negli eventi del'esistenza. Mancanza che corrisponde alla tristissima assenza di luoghi del pensiero, che poi sarebbero i luoghi in cui i filosofi praticanti dovrebbero giocare le loro battaglie, affinare le armi per affrontare la vita.

1 commento:

  1. se ti serve un soldato, io ci sono. la mia battaglia quotidiana è azione per il pensiero e per la pace. le mie regole d'ingaggio sono: aprire il dialogo, sempre, perchè il dialogo presuppone il rispetto. l'obiettivo è diventare l'esercito mondiale per la pace il pensiero e l'educazione al dialogo.

    RispondiElimina